fernando alonso

Non è un mistero che i rapporti tra Fernando Alonso e Lewis Hamilton non siano dei migliori. La convivenza tra i due in McLaren è stata infatti tutt’altro che serena, complici anche le doti del britannico che iniziavano a emergere proprio in quel periodo a danno dello spagnolo. A distanza di più di dieci anni Flavio Briatore, che conosceva bene l’ex ferrarista, racconta come lui sia stato uno dei primi a sconsigliare l’asturiano quando stava per accettare la corte del team di Woking.

Un consiglio non ascoltato

All’interno di una scuderia non è così impossibile che possano nascere rapporti importanti tra team principal e piloti. Emblematico è quanto era accaduto alla Ferrari tra Michael Schumacher e Jean Todt (il francese non ha abbandonato il tedesco nemmeno in questa fase difficile della sua vita), ma anche tra Flavio Briatore e Fernando Alonso alla Renault.

La stima reciproca tra i due aveva così spinto il dirigente italiano a consigliare lo spagnolo nel periodo in cui era arrivata per lui la possibilità di approdare alla McLaren: l’ex team principal aveva sottolineato quanto quella non fosse la scelta migliore.

L’ex ferrarista, infatti, avrebbe dovuto convivere nel con Lewis Hamilton con cui il rapporto sarebbe poi stato dominato da una gran rivalità. Non ero contento perché non si trattava della stessa situazione di Schumi che va alla Ferrari – ha raccontato il manager al podcast della F1 Beyond the Grid, come si legge su Motorsport.com -. La McLaren non era mai stata nei sogni di Fernando, ma oltretutto avrebbe trovato un ragazzo nuovo, ossia Lewis Hamilton. Gliel’ho detto, era ‘protetto’ da Ron Dennis, un po’ come lo era lui con me. Ero sicuro che avrebbero trovato da dire“.

La fiducia nei propri mezzi non è però mai mancata al pilota di Oviedo, convinto di guadagnarsi la fiducia della scuderia nonostante una presenza “ingombrante” come quello dell’attuale campione del mondo. “Il fatto è che nessuno, nemmeno Ron Dennis, aveva capito quando Lewis Hamilton fosse così veloce. Anzi, se Ron l’avesse saputo, certamente non avrebbe speso tutti quei soldi per Fernando“.

La critica a Ron Dennis

Gran parte della responsabilità dei problemi vissuti da Alonso in McLaren sarebbe da attribuire, a detta di Briatore, a Ron Dennis, che non ha mai nascosto la sua preferenza per Hamilton. “Ron Dennis faceva tutto da solo, non aveva bisogno di aiuto. Io mi limitavo ad osservare, sapevo cosa stava succedendo, alla seconda gara lo avevo capito quando quando cambiarono le gomme prima a Lewis e poi a Fernando. Lo conoscevo bene e sapevo che per lui questo era già troppo…“.

L’imprenditore italiano ne ha approfittato anche per fare una previsione sul futuro di Alonso e su un possibili ritorno in F1: “Mi piacerebbe vedere Fernando in un team che ha almeno il 50% di possibilità di vincere una gara al via. Purtroppo non ce ne sono molti, solo Mercedes, Ferrari e Red Bull“.

 

Foto in alto: Instagram Fernando Alonso