Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Binotto si dimette ma pianifica le prossime mosse per il Campionato 2023

Binotto si dimette ma pianifica le prossime mosse per il Campionato 2023

Mattia Binotto si è dimesso dal ruolo di team principal Ferrari e il team, dopo aver accettato le sue dimissioni, sta cercando ancora un sostituto all’altezza del ruolo. Nonostante ciò, l’ex leader della scuderia cavallina manterrà la propria autorità fino alla fine dell’anno. Binotto avrà quindi un ruolo importante nella pianificazione del prossimo Campionato 2023.

Binotto si dimette: Ferrari cerca un sostituto

Mattia Binotto ha rassegnato le sue dimissioni il 29 novembre 2022, dopo giorni di rumor che anticipavano la mossa dell’ex leader. Ma non solo. Erano infatti mesi che anche i tifosi di Ferrari, scontenti delle performance della squadra, ipotizzavano una destituzione del team principal in carica. Ferrari è stata costretta ad accettarle, ma non ha ancora avuto modo di trovare un sostituto valido. Secondo le ultime indiscrezioni diffuse in rete, John Elkann non sarebbe convinto a ingaggiare Frédéric Vasseur quasi per certo.

Il team cavallino, in realtà, aveva chiesto disponibilità anche a Horner, team leader della Red Bull, che però ha rifiutato la proposta. Il dirigente sportivo tedesco, Andreas Seidl, pure ha detto no, mentre Ross Brawn sembra volersi godere la meritata pensione. Ferrari ha deciso di adottare tre figure come team leader per tre ruoli: politico, tecnico e sportivo. Mentre Simone Resta dovrebbe prendere in mano tutte le questioni tecniche, per gli altri ambiti non si sa ancora nulla di preciso.

Binotto si dimette ma pianifica il Campionato 2023

Dopo aver accettato le dimissioni di Mattia Binotto, il team cavallino, però, ha chiesto all’ex leader di rimanere nel suo ruolo fino al 31 dicembre 2022. Anche se può sembrare una decisione di poco conto, in realtà Binotto rimarrà nel momento più importante per la scuderia.

L’ex team principal, infatti, supervisionerà e coordinerà i lavori sulla nuova vettura denominata 675, con cui Charles Leclerc e Carlos Sainz gareggeranno nel Campionato 2023. Binotto sarà anche responsabile dell’organizzazione interna del team fino a gennaio/febbraio, quando subentrerà il nuovo team leader.

Leggi anche:

Lutto nel mondo della Formula 1: è morto Patrick Tambay

Rosberg e Albon: le iniziative benefiche dei due piloti di Formula 1

Niki Lauda, Mercedes intitola una strada al pilota scomparso