daniel ricciardo

Le monoposto della Formula 1 stanno per scendere in pista per la stagione 2020. Il 5 luglio, infatti si darà avvio alla competizione con il Gran Premio d’Austria, che verrà replicato la settimana successiva. Molti Gran Premi in questi mesi sono stati sospesi o cancellati a causa dell’epidemia da Covid-19 e il calendario della competizione prevede ad oggi solo 8 gare.

Il periodo di sospensione è stato vissuto dai vari piloti in modo differente.

Charles Leclerc, ad esempio, ha intrattenuto i tifosi con gare virtuali e ha partecipato ad azioni benefiche. Lewis Hamilton, invece ha usato i suoi canali social per inviare messaggi di speranza e per delle campagne di sensibilizzazione sulle regole anti-Covid.

Adesso Daniel Ricciardo, al podcast In The Fast lane, ha raccontato il suo periodo di confinamento e le impressioni sulla stagione che sta per cominciare, come riportato dalla Gazzetta dello Sport.

Il lockdown di Ricciardo

È stato un saliscendi di emozioni. Siamo stati seduti ad aspettare a bordo campo. Un giorno si diceva che avremmo fatto test nella tale settimana, poi le cose cambiavano. È stato difficile“, così Daniel Ricciardo ha commentato il periodo di attesa degli ultimi mesi. Il pilota ha spiegato che avrebbe preferito conoscere subito la nuova data di ripartenza, piuttosto che tenersi sempre pronto a ricominciare: “Il difficile era starsene lì senza avere una data. E’ dura restare tutti il tempo cercando di essere pronti a cominciare senza sapere quando avremmo effettivamente potuto farlo“.

Il pilota australiano ha raccontato di aver trascorso il periodo del lockdown a Perth, a riposo, ma sempre pronto a ricominciare: “Era frustrante. Ma alla fine ho dato un periodo di riposo al mio corpo e alla mia mente, senza viaggi continui in cabine pressurizzate. Questo periodo potrebbe avermi allungato la carriera di qualche anno“.

Daniel Ricciardo si è detto pronto a rincominciare e perfettamente in forma, dopo la lunga pausa: “Non sono mai stato così tanto tempo lontano dalle gare, e forse non sono mai stato così in forma. Quando arriverò in Austria sarò completamente a posto“.

Il parere di Daniel Ricciardo sulla stagione 2020

Da me non vedrete certo gare al risparmio. Non saprei dire per gli altri… Ma in definitiva non credo che le cose cambieranno di molto“. Secondo Daniel Ricciardo, la riduzione dei Gran Premi previsti nel calendario 2020, non avrà effetti sulle strategie dei piloti e il numero delle gare è adatto a decretare il campione di una stagione di Formula 1: “Le gare sono sufficienti per dire che l’esito sarà del tutto legittimo“.

Ricciardo ha poi commentato la sua decisione di passare alla McLaren del 2021. Non c’è stato niente di normale nella trattativa portata avanti da remoto. Ma soprattutto è stato strano non poter basare nulla su dati recenti, senza un campionato da cui partire” . Poi ancora: “Però avevo i miei spazi, e tutto quel tempo, che mi hanno aiutato a decidere. E’ stato un bene“.

Infine il pilota australiano ha dato la sua opinione su come sarà gareggiare per il 2020 senza pubblico:In genere sarà qualcosa che non mi piacerà… ci mancherà l’atmosfera, l’energia che ci dà il pubblico“.

Foto in alto: Instagram Daniel Ricciardo