Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

F1, test di Barcellona: la sorpresa della prima giornata è Robert Kubica

F1, test di Barcellona: la sorpresa della prima giornata è Robert Kubica

Si è conclusa la prima giornata di test di Formula 1 a Barcellona e ha stupito il tempo di Robert Kubica, terzo pilota e collaudatore Alfa Romeo, che ha registrato il miglior tempo. Anche Verstappen non ha deluso le aspettative piazzandosi secondo. La Ferrari che ha visto sia Vettel che Leclerc scendere in pista e si è piazzata rispettivamente decima con il campione e tredicesima con il monegasco.

La “sorpresa” Kubica

Robert Kubica ha fatto il miglior tempo nel primo giorno di test a Barcellona. Il pilota impegnato in Formula 1 con l’Alfa Romeo in qualità di terzo pilota e collaudatore e in DTM con la BMW è riuscito a chiudere con 1:16,942. Questa non sarebbe una buona notizia solo per l’Alfa Romeo ma anche per la Ferrari visto che la power unit sarebbe proprio quella del Scuderia Rossa.

Bene la Redbull con Max Verstappen è riuscito a registrare il secondo miglior tempo. Anche l’Alpha Tauri con Gasly e Perez chiude bene la giornata piazzandosi rispettivamente in quarta e quinta posizione nella classifica dei tempi della prima giornata di test a Barcellona. La giornata della Mercedes si è conclusa invece con un risultato in fatto di tempi inferiore alle aspettative, il campione del mondo Lewis Hamilton si è piazzato settimo e il compagno di squadra Valtteri Bottas nono. Nel pomeriggio ci sono stati 2 testacoda che hanno fatto apparire in pista la bandiera rossa, quello di Verstappen e quello di Kvyat, in mattinata un testacoda aveva anche fermato la Ferrari di Sebastian Vettel, senza però conseguenze. Stamattina, la Williams di Latifi si è invece fermata a causa di un problema tecnico al sistema dell’olio, come comunicato dalla Williams.

Mattia Binotto parla del DAS:

A sorpresa, durante un incontro organizzato da FIA e FOM, Mattia Binotto ha parlato nel pomeriggio del DAS, l’innovativo sistema portato in pista dalla Mercedes e ha rivelato: “Il sistema DAS è un dispositivo che in passato abbiamo valutato non lo abbiamo progettato e sviluppato perché la questione della legalità andava affrontata e chiarita con la FIA“. Poi, ha detto sul rinnovo di Vettel: “Abbiamo iniziato a discutere con Seb, diciamo colloqui preliminari, presto arriveremo al punto in cui valuteremo cosa è meglio per entrambi. Credo e spero che molto in tempi brevi si possa arrivare ad un accordo“.

Foto in alto: fotogramma Twitter Formula 1