Leclerc Maranello

Lo sport ha vissuto una primavera di sospensione. Ogni disciplina ha subito uno stop con le gare interrotte a causa della pandemia da Coronavirus. Anche in Formula 1, molti Gran Premi sono stati sospesi o cancellati, ultimi tra tutti quelli di Giappone, dell’Azerbaigian e di Singapore.

Il calendario della competizione ha subito quindi delle ingenti modifiche e, ad oggi, il programma provvisorio per la stagione 2020 prevede solo 8 Gran Premi.

Si partirà dall’Austria il 5 luglio.

Proprio per simboleggiare questa voglia di competizione sportiva e l’avvento di questa attesa ripartenza, la Ferrari ha voluto riaccendere prima del previsto i motori della SF1000. Alla guida Charles Leclerc.

Le dichiarazioni della scuderia

Si torna in pista!“. Così la Ferrari ha intitolato il comunicato ufficiale dedicato all’iniziativa simbolica, pubblicato sul sito della scuderia. Il 18 giugno, Charles Leclerc ha sfrecciato all’alba a sorpresa tra le vie della cittadina emiliana: Maranello è stata svegliata da un canto molto speciale.

La stagione di Formula 1 2020 della Scuderia Ferrari Mission Winnow è infatti finalmente ripartita”.

La scuderia ha dichiarato il motivo per cui hanno deciso di organizzare questo speciale giro inaugurale: “A rendere indimenticabile questo momento, che arriva dopo i mesi drammatici della pandemia, è stato il rombo della SF1000 guidata da Charles Leclerc, protagonista di una passerella su un tracciato assolutamente unico“.

La Ferrari ha sottolineato che la monoposto non scendeva in pista da ben 110 giorni e il giro organizzato ha toccato i punti focali della storia della scuderia. “Il pilota monegasco è dunque uscito dallo stesso cancello che Enzo Ferrari varcò nella giornata del 12 marzo 1947 con la prima vettura che portava il suo nome: la 125 S“, il percorso è poi proseguito davanti alla Gestione Sportiva, al Museo di Maranello, per finire alla Pista di Fiorano.

Instragram Scuderia Ferrari

L’emozione di Leclerc

Non sono uno che ama svegliarsi all’alba ma questa mattina c’era un ottimo motivo per farlo. Forse abbiamo svegliato qualcuno ma è stato bello guidare sulle strade di Maranello la SF1000“. Così ha commentato Charles Leclerc la sua prova su pista del 18 giugno.

Il pilota monegasco ha voluto inoltre dichiarare la sua emozione nel ritrovarsi alla guida della monoposto: “È stata una grande emozione poter tornare in macchina oggi e soprattutto farlo su un tracciato così particolare. Rientrare nell’abitacolo mi ha fatto sentire come essere di nuovo a casa“.

La scuderia ha concluso quest’omaggio a Maranello, dando appuntamento ai tifosi al prossimo Gran Premio: “La prossima volta che i motori delle vetture 2020 si riaccenderanno sarà venerdì 3 luglio, in occasione delle prime prove libere del Gran Premio d’Austria“.

Instagram Charles Leclerc

Foto in alto Instagram Charles Leclerc