Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

F1, Kimi Räikkönen si prepara a battere un nuovo record a Sochi

F1, Kimi Räikkönen si prepara a battere un nuovo record a Sochi

Sta per arrivare un nuovo weekend di gara per la Formula Uno. Il 27 settembre si disputerà il Gran Premio di Russia sul circuito di Sochi, come da nuovo calendario 2020.

Durante questa gara potrebbe essere eguagliato un primato della Formula Uno. Infatti, mentre Hamilton è ad un soffio dal doppiare le vittorie di Schumacher in questa competizione, anche Räikkönen potrebbe prendersi un primato.

Il pilota finlandese non è nuovo al raggiungimento di importanti obiettivi. Anzi durante la stagione 2020 ha già ottenuto un record. Nel corso del Gran Premio di Spagna, Räikkönen è diventato il pilota con il maggior numero di chilometri percorsi in Formula Uno, con ben 83.846 km. Adesso potrebbe essere eguagliato il record di Barrichello di maggior numero di Gran Premi disputati.

Pilota da record

Kimi Räikkönen è un pilota straordinario. Campione del mondo nel 2007 con la Ferrari, un ritiro e poi il ritorno alle gare. Anche se adesso non riesce ad ottenere grandi soddisfazioni con la sua monoposto Alfa Romeo, è un pilota sempre sul pezzo e combattivo, che nel Gran Premio del Mugello è riuscito ad andare a punti con una gara brillante.

Ma, come ha ricordato lo stesso campione sul suo account Instagram, Kimi Räikkönen è un pilota di esperienza, che al Mugello correva già 20 anni fa. Una carriera unica, che potrebbe arricchirsi di un ulteriore record. Kimi potrebbe eguagliare a Sochi il numero massimo di Gran Premi disputati di Barrichello: 322 gare.

Anche se Kimi non sembra curarsi di questi traguardi, come dichiarato da lui stesso alla Gazzetta dello Sport e riportato da Club Alfa: “In riferimento al record, se nessuno avesse parlato di questo non ne avrei avuto la minima idea. Non ho mai guardato ai numeri e onestamente in questo momento per me non conta nulla. Però è vero che magari tra qualche anno, quando sarò vecchio, mi guarderò indietro e la penserò in un altro modo“.

Aneddoti di una carriera da campione

Kimi Räikkönen viene soprannominato da tutti “Iceman”, per il suo carattere schivo e poco incline a parlare con la stampa. Ma è anche uno dei piloti più amati dai tifosi. Come riportato da Motorsport.com la volontà di non esprimersi facilmente a parole viene da lontano. Già da piccolo, Kimi ha preoccupato i suoi genitori perché a tre anni ancora non parlava, semplicemente perché non aveva voglia di farlo.

La sua voglia di stupire è andata avanti nel periodo della giovinezza. Kimi ha cominciato la carriera in questo sport nel suo periodo di leva e lasciava la caserma per le gare. Si racconta che una sera tornò così tardi da dover scavalcare la recensione ed eludere la sorveglianza dei colleghi, come un vero soldato. Ma ancora, che una volta decise di sdraiarsi sul nastro del controllo bagagli a mano, seminando il panico degli addetti ai controlli.

Adesso Kimi Räikkönen è un uomo, un marito e un padre affettuoso, che segue con attenzione il percorso sportivo del figlio, già alla guida dei kart e che si cura solo di un aspetto della Formula Uno: quello sportivo.

Account Instagram Ufficiale Kimi Räikkönen

Foto in alto Account Instagram Ufficiale Kimi Räikkönen