Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

MotoGp, Alex Rins rinnova con la Suzuki: insieme fino al 2022

MotoGp, Alex Rins rinnova con la Suzuki: insieme fino al 2022

In attesa di capire quando il Motomondiale potrà scendere in pista per la partenza della nuova stagione, le scuderie pensano anche a programmare il futuro. È il caso della Suzuki, che ha deciso di rinnovare il contratto ad Alex Rins fino al 2022. L’annuncio è arrivato sui social e suggellato da un post pubblicato dalla pagina Instagram della Suzuki. Non è escluso che ora la scuderia nipponica possa prendere una decisione simile anche con Joan Mir.

La Suzuki programma il futuro

Programmare in anticipo rappresenta una delle strategie migliori per poter essere competitivi. In Suzuki sembrano pienamente consapevoli di questo e in attesa di ricevere risposte certe sulla partenza della stagione ne hanno approfittato per annunciare il rinnovo del contratto di Alex Rins fino al 2022. La scorsa stagione, Rins è stato tra i contendenti al titolo Mondiale, con diversi piazzamenti in Top 5 e due vittorie in Texas e a Silverstone. Alla fine della stagione 2019 il pilota era quarto.

Come si legge su Sky Sport, tra i più felici di poter continuare il suo processo di crescita c’è proprio il pilota: “Era il mio desiderio ed è stato avverato – ha detto lo spagnolo -. Credo nel progetto vincente e voglio vincere con la Suzuki. È una combinazione perfetta. È il posto ideale per me, lavoreremo insieme per conseguire grandi risultati. Ho sempre creduto in questa squadra ed è stato facile scegliere di rimanere. Ora cerchiamo di capire cosa succederà in questo 2020, siamo pronti per competere, ma la situazione è complicata e dobbiamo avere pazienza. Ci faremo trovare pronti nel momento in cui saremo chiamati a gareggiare”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Davide Brivio, Team Manager della Suzuki: Siamo contenti che Alex Rins sia rimasto con noi per altre due stagioni. Con questo accordo raggiungeremo i 6 anni di collaborazione e crediamo che questa stabilità ci sia di grande aiuto. È stato un atto formale, perché avevamo già deciso da tempo di continuare insieme. Vogliamo creare un gruppo solido e coeso, abbiamo avuto un finale di 2019 straordinario e vogliamo ricominciare da lì, non appena potremo riprendere a correre“.

La fiducia della Suzuki

La scuderia giapponese crede fermamente nelle potenzialità del pilota, che rappresenta uno dei talenti emergenti nella classe regina. “Il rinnovo di altri due anni con Alex Rins rende me e Suzuki molto orgogliosi perché rappresenta un elemento fondamentale nel nostro progetto per far crescere i giovani piloti e progredire insieme” – sono le parole di Shinichi Sahara rese note dal Corriere dello Sport.

Si attendono ancora grandi cose dal pilota: “Grazie a questo accordo, un pilota giovane, talentuoso, determinato e veloce come Alex rimarrà con noi sei anni, ed è esattamente quello che ci eravamo prefissati quando l’abbiamo preso, la prima volta, nel 2017. È cresciuto molto, e con lui l’equipaggio e il team. Abbiamo centrato vittorie e podi ma sono molto fiducioso e ottimista per il futuro. Sfortunatamente, la situazione ora non ci consente di dimostrare in gara tutti i progressi compiuti o i risultati che avremmo potuto cogliere, ma questa è una situazione nuova per tutti e dobbiamo adattarci” – ha concluso il dirigente.

Foto: Suzuki MotoGp Instagram