Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

MotoGP, Ducati Pramac: Michele Pirro sostituirà Bagnaia in Austria

MotoGP, Ducati Pramac: Michele Pirro sostituirà Bagnaia in Austria

L’intervento subito da Pecco Bagnaia dopo l’infortunio subito al GP di Brno, ha costretto alla Ducati Pramac a chiamare Michele Pirro, almeno per i prossimi due appuntamenti nei GP di Austria.

La caduta di Pecco nel primo turno di prove libere lo scorso weekend, gli ha provocato una frattura della tibia, motivo per cui e rientrato in Italia il giorno successivo e fu operato presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Umberto I Ospedale Riuniti di Ancona. L’intervento è riuscito con successo e si spera che il pilota piemontese possa tornare in pista per l’appuntamento di Misano.

Pirro: “sono pronto a dare il massimo”

Anche se è da un anno che è fuori della MotoGP, Michele Pirro è pronto a dare il suo contributo al team in questi due appuntamenti. Ciò nonostante, ammette che sarà un’impresa impegnativa e che, probabilmente, non otterrà subito il massimo dei risultati: “l’obiettivo di interpretare i prossimi due weekend in progressione, poiché non partecipo ad un Gran Premio di MotoGP da novembre 2019″, dichiara ai microfoni di motorsport.com.

In più, si è dimostrato un po’ curioso di conoscere questa pista con un tracciato in teoria agevole, ma con probabilità di pioggia, fattore che potrebbe esigere precisione millimetrica da parte dei piloti.

Intanto, Pirro si è dimostrato dispiaciuto per la situazione di Bagnaia, e gli ha augurato ” un rapido recupero che gli permetta di tornare nella migliore condizione per competere ai massimi livelli, come ha dimostrato di poter fare”.

Pecco Bagnania: obbiettivo Misano

Secondo il comunicato ufficiale della Ducati Pramac, il pilota piemontese è stato operato con successo dopo la frattura della tibia. Fortunatamente, Pecco non ha subito danni ai legamenti del ginocchio, il che avrebbe comportato tempi di recupero ancora più lunghi.

Da Pramac segnalano che gli si è stata inserita “una placca fissata con alcune viti per stabilizzare la frattura articolare della tibia destra”. Si spera sia dimesso il prossimo lunedì per poter iniziare subito con le sedute di fisioterapia e trovarsi pronto per la gara del 13 settembre a Misano.

Foto in alto: a destra, Twitter Francesco Bagnaia; a sinistra, Shutterstock