Iannone Lorenzo

Due protagonisti del Motomondiale hanno avuto la possibilità di incontrarsi: Andrea Iannone e Jorge Lorenzo. L’italiano, che ha da poco subito una squalifica per doping pur avendo sempre professato la sua innocenza, ormai da tempo si è stabilito in Svizzera, dove vive anche il campione maiorchino. I due hanno avuto la possibilità di confidarsi a vicenda sulle loro rispettive situazioni e Jorge Lorenzo ha pubblicato un post su Instagram in cui esprime il suo appoggio e la sua fiducia verso Andrea Iannone.

A sostegno di un collega

Riuscire a instaurare un rapporto fatto di stima reciproca tra i piloti non è sempre semplice. Anzi, anche tra compagni di squadra, specialmente quando si è in lotta per uno stesso obiettivo, la convivenza può essere non semplice. Andrea Iannone da fine 2019 è rimasto coinvolto in una vicenda di doping che lo ha portato a una squalifica pesante, di 18 mesi, nonostante sia stato riconosciuto al pilota Aprilia l’assunzione involontaria dello steroide, il drostanolone, probabilmente avvenuta attraverso il cibo. Il pilota di Vasto ha da sempre sostenuto la sua innocenza.

In questi mesi, però, solo Jorge Lorenzo e Maverick Vinales pare si siano avvicinati all’italiano per conoscere meglio la situazione e per esprimergli vicinanza. Per il resto nessuno avrebbe fatto anche solo una telefonata per confortarlo, come rivelato dallo stesso pilota a Motosprint. Proprio il campione maiorchino ha avuto la possibilità recentemente di rivedere il pilota di Vasto in Svizzera, dove entrambi vivono, e ne è uscito un confronto positivo per entrambi.

Jorge difende Andrea

Iannone, reduce forse anche da un momento non troppo positivo anche sul piano privato dopo la rottura con l’ex fidanzata Giulia De Lellis, aveva certamente bisogno di qualcuno che fosse disposto ad ascoltare il suo punto di vista. E il maiorchino è stato ben lieto di farlo, al punto tale da appoggiare appieno la posizione del collega e di esprimerlo in maniera chiara attraverso il suo profilo social.

View this post on Instagram

Todos son amigos tuyos cuando las cosas te van bien, pero muchos desaparecen cuando tienes problemas. No me considero amigo de Andrea Iannone y nunca había subido una foto con el. Así que, quizá porque siempre me ha gustado llevar la contraria, no veo mejor momento que hacerlo hoy, cuando seguramente mas lo necesite. Ayer fuimos a dar una paseo por el lago y charlamos un rato. Nos reímos recordando algunas anécdotas y también le pregunte por su tema. Lo cierto es que la verdad solo la sabe el, pero al escucharle lo ví sereno, seguro y sus argumentos me convencieron. Como todos, seguramente Andrea haya cometido errores en el pasado, pero creo que esta vez el “error” no ha sido voluntario. Así que espero y deseo que pronto se le considere libre de practicar lo que mejor sabe hacer. Al final, su “personaje” te puede gustar más o menos pero esta claro que el chico tiene talento y velocidad. Y como dije ayer: “El talento ni se compra ni se olvida”. – They are all friends of yours when things go well, but many disappear when you have problems. I do not consider myself a friend of Andrea Iannone and I have never uploaded a picture with him. So, perhaps because I have always liked do the opposite, I don't see a better time than doing it today, when surely he need it the most. Yesterday we went for a walk on the lake and chatted for a while. We laugh remembering some anecdotes and I also asked him about his issue. He is the only one who knows the truth, but when I was listening to him I saw him serene and his arguments convinced me. Like everyone, surely Andrea has made mistakes in the past, but I think this time the “mistake” was not voluntary. So I hope and I wish that sooner than later he’ll be considered free to practice what he does best. In the end, you may like his "character" or not but it is clear that the boy has talent and speed. And as I said yesterday: "Talent is neither bought nor forgotten."

A post shared by JORGE LORENZO (@jorgelorenzo99) on

Dopo l’incontro con Andrea Iannone, Jorge Lorenzo ha scritto un lungo post su Instagram in cui si legge: “Sono tutti amici quando le cose vanno bene, ma molti spariscono quando hai dei problemi. Non mi considero un amico di Andrea Iannone e non ho mai caricato una foto con lui. Dunque, forse proprio perché mi è sempre piaciuto essere fare il contrario, non vedo un momento migliore per farlo di ora, quando sicuramente ne ha più bisogno“.

Il maiorchino ha poi raccontato del loro incontro, spiegando che lui e Iannone hanno parlato della sua sospensione di 18 mesi e che il pilota di Vasto lo ha convinto: “Ieri siamo andati a fare una passeggiata sul lago e abbiamo parlato un po’. Abbiamo riso ricordando alcuni aneddoti e ho voluto sapere di più sul suo problema. Lui è l’unico che può sapere la verità, ma ascoltando le sue argomentazioni l’ho trovato sereno e le sue argomentazioni mi hanno convinto. Come tutti, Andrea ha sicuramente commesso degli errori in passato, ma penso che questa volta l”errore’ non sia stato volontario. Perciò spero e mi auguro che prima o poi sia considerato libero di fare ciò che sa fare meglio. Alla fine, può piacerti o meno questo ‘personaggio’, ma è chiaramente un ragazzo che ha talento e velocità. E, come ho detto ieri: ‘Il talento non può essere né comprato né dimenticato’.”

Foto in alto: Instagram Jorge Lorenzo