Giornata di lutto nel mondo del Motorsport, Ricardo Divila è infatti deceduto all’età di 74 anni, era malato da tempo. Divila è conosciuto ai più per essere stato il designer della prima Copersucar Fittipaldi F1. L’ingegnere brasiliano fece scuola per le sue idee all’avanguardia e costruì diverse auto praticamente da zero e insegnò il mestiere a molti grandi professionisti tra i quali il celebre Aldo Costa, che lui stesso definì come il miglior allievo che abbia avuto.

All’università conobbe i fratelli Fittipaldi, e successivamente iniziò a progettare il loro debutto nel primo team brasiliano di Formula Uno, progettando i primi modelli della Fittipaldi-Divila. Quando nel 1974 Wilson Fittipaldi realizzò il progetto, Divila fu assunto come designer. Creò la caratteristica serie FD01/02/03, con l’iniziale del cognome che si aggiunse a quella di Fittipaldi nel numero di serie. Venne così creata da Divila la Copersucar.

Divila, pioniere della sua epoca

Ricardo Divila fu un pioniere a livello di innovazioni tecnologiche soprattutto in relazione all’aereodinamica. L’ingegnere brasiliano era famoso oltre che per il suo estro, anche per la maniacalità del suo lavoro. I disegni venivano eseguiti sul suo block notes che nemmeno i Fittipaldi potevano toccare. Come detto, le gesta di Divila furono legate ai fratelli Fittipaldi, ma quando la sua collaborazione con la squadra brasiliana terminò, Divila continuò ad accrescere la sua fama e ad alimentare il suo genio attraverso consulenze con clienti come March, Ralt e ADA Engineering, per i quali ha progettato una vettura del Gruppo C2. Ha lavorato con i team Patrick, Provimi Veal in IndyCar racing, Hemelgarn, con Eddie Jordan in F3 e F3000.

La vita dopo la F1

Dopo aver abbandonato per un po’ la F1, nel 1989 Divila è tornato nel circus come ingegnere capo alla Ligier, per poi andare alla Minardi, dove ha lavorato (e fatto da maestro) al futuro capo tecnico della Ferrari e della Mercedes, Aldo Costa, ed è stato ingegnere del figlio di Wilson Fittipaldi, Christian. Dopo aver abbandonato nuovamente la F1, Divila continuò a essere protagonista nel motorsport iniziando un lungo rapporto con Courage nelle auto sportive, e si è unito alla Nissan Europe come direttore tecnico, collaborando nei programmi superturismo e rally. Negli ultimi anni è stato responsabile tecnico del progetto Deltawing della Nissan, per poi riunirsi a Wilson Fittipaldi all’età di 70 anni come direttore tecnico di una nuova serie di Formula Vee in Brasile. Una personalità eccentrica per il mondo dei motori, che ora purtroppo, mancherà a tutti.

Credits foto in alto: fotogramma canale Youtube ITOBY FILMES