Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Marchionne sta con Raikkonen: “Siamo pronti a difenderlo”

Marchionne sta con Raikkonen: “Siamo pronti a difenderlo”

Kimi Raikkonen e la Ferrari sono sempre più uniti. In attesa di capire se l’ultimo pilota a portare il titolo a Maranello rinnoverà anche per il 2019, la scuderia non manca di fare sentire il suo supporto al finlandese. “Iceman” è stato infatti denunciato da una ragazza canadese per violenza sessuale, proprio pochi giorni prima di un provvedimento preso dal ferrarista per tentata estorsione e molestie. Il team crede nell’innocenza del campione del mondo 2007 ed è pronto ad aiutarlo nella difesa sul piano legale.

La presa di posizione del presidente

A pochi giorni dal comunicato Ferrari in cui si sostiene l’estraneità di Kimi Raikkonen dalle accuse di molestie avanzate da una canadese, è il presidente della scuderia, Sergio Marchionne, a prendere la parola. Il dirigente ha chiarito di essere pienamente convinto dell’estraneità del finlandese ai fatti che gli vengono contestati: “Abbiamo risposto con un comunicato – ha detto Marchionne in occasione del Capital Markets Day di FCA a Balocco – , dall’analisi sappiamo che non è coinvolto dunque possiamo solo appoggiare la difesa. Sono due cose perfettamente scollegate. Abbiamo fatto le nostre verifiche interne e sappiamo che Kimi non è coinvolto. Lo appoggiamo e siamo pronti a difenderlo“.

La Ferrari è convinta dell’innocenza di Kimi Raikkonen (Foto: Automotonews.com)

Alla prima denuncia per estorsione e molestie avanzata dal pilota, c’è stata la risposta, pochi giorni dopo, di Cassandra Talula Dias-Greizis. La donna, che avrebbe incontrato due anni fa per la prima volta il ferrarista in occasione del Gran Premio del Canada, lo ha infatti denunciato per violenza sessuale. A questo punto “Iceman” potrebbe essere interrogato già nei prossimi giorni dalle autorità locali per conoscere meglio la sua versione dei fatti. Nel prossimo weekend, infatti, la Formula Uno fa tappa proprio a Montreal.

Al fianco di Kimi senza alcun dubbio

La scuderia di Maranello è quindi pronta a sostenere il suo pilota anche se dovessero esserci ulteriori conseguenze legali. Il team vuole infatti che il finlandese resti pienamente concentrato sui prossimi impegni senza farsi distrarre da una vicenda certamente poco piacevole.

Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel potrebbero essere compagni anche nel 2019 (Foto: Eurosport)

Marchionne ha inoltre precisato che la questione non avrà alcuna influenza su una possibile permanenza di Raikkonen in Ferrari anche nella prossima stagione. Come emerso nei giorni scorsi, il prolungamento del contratto non può essere escluso.

 

Foto immagine in evidenza: PlanetF1.com