bobby-unser-morto

Il mondo dei motori e tutti i suoi appassionati piangono la scomparsa di una delle leggende della 500 Miglia di Indianapolis: è morto infatti Bobby Unser, che è riuscito a conquistare per tre volte la storica manifestazione, nel 1968, 1975 e 1981. L’uomo si è spento domenica all’età di 87 anni nella sua casa di Albuquerque in New Mexico. A piangerlo sono la moglie Lisa e i quattro figli, Bobby jr.

, Robby, Cindy  e Jeri.

Morto Bobby Unser: nella storia di Indanapolis

Nella giornata di domenica è morto Bobby Unser, uno dei piloti che ha scritto la storia della 500 Miglia di Indianapolis, corsa leggendaria che lui è riuscito a conquistare per ben tre volte. Il suo ultimo trionfo, risalente al 1981, gli era però inizialmente stato tolto per essere assegnato a Mario Andretti, decisione che è stata poi successivamente ribaltata.

Quella decisione lo aveva però segnato particolarmente, al punto tale da spingerlo al ritiro. Al pari di Rick Mears può vantare un record non da poco: è l’unico ad avere conquistato la manifestazione in tre decenni differenti (1968, 1975 e 1981).

La sua passione per il motorsport lo ha portato però a mettersi alla prova anche in un ambito diverso. E’ infatti riuscito anche a partecipare a due gare di Formula Uno nel 1968. E’ stato infatti ai nastri di partenza del Gran premio d’Italia a Monza e in quello degli Usa a Watkins Glen (New York), al volante di una BRM.

Una carriera ricca di soddisfazioni

Ora che è morto Bobby Unser è impossibile non ricordare gli altri momenti degni di nota nella sua carriera. E’ infatti riuscito anche a conquistare sette vittorie nella USAC Sprint Car, sei nella USAC Stock Car e tre nella USAC Midget.

Tra le passioni che ha sviluppato lontano dalle gare ce n’era una davvero particolare, quella per le motoslitte. Questa lo ha portato a mettere a rischio la sua stessa vita nel 1996 quando si è perso nelle vicinanze di un ranch nel New Mexico. I due hanno rischiato l’ipotermia.

Foto in alto: Di SarahStierch – Opera propria, CC BY 4.0, Wikimedia Commons

Leggi anche:

Ipotesi Ferrari a Indianapolis, Giampaolo Dallara: “Me lo auguro”

Piero Ferrari lancia l’ipotesi del Cavallino in gara a Indianapolis

500 Miglia Indianapolis: una corsa leggendaria con un montepremi da sogno