monitoraggio strada

Il governo Draghi sta per revisionare il Codice della strada introducendo alcune novità e inasprendo alcune norme già in vigore. Gli emendamenti che passeranno al vaglio delle Commissioni Ambiente e Trasporti della Camera saranno incentrati principalmente su nuove regole per i monopattini e sul divieto di fumare e di usare smartphone in macchina. L’infrazione di queste norme prevederanno multe davvero salate.

Le nuove regole per gli automobilisti

Gli emendamenti che verranno discussi tra martedì 19 e giovedì 21 ottobre riguardano importanti modifiche al Codice della strada.

Il primo provvedimento di cui si discute è introdurre il divieto di fumare in auto da parte del conducente. Attualmente, il guidatore non può fumare solo in presenza di un minore. Si ritiene che l’atto di fumare possa comunque distrarre l’automobilista e quindi si sta spingendo per un’inasprimento in tal senso. Un’altra importante provvedimento è l’aumento della multa in caso di utilizzo di smartphone alla guida.

La sanzione si aggirerà dai 400 ai 1000 euro da pagare rispetto alla precedente molto meno onerosa. Molto probabilmente si introdurrà anche il Bonus Taxi che darà incentivi per tutti colori che presentano disabilità o patologie regolarmente accertate.

Le nuove regole per i monopattini

Anche per i monopattini cambiano di molto per regole da rispettare. Oltre all’obbligo di assicurazione e di patente AM per i minorenni, si parla anche di parcheggi in aree di sosta bene precise. Infatti, proprio a causa dell’aumento di questi monocicli si sta parlando di deturpamento delle aree cittadine e per questo si vuole rivedere la norma vigente. Altro provvedimento potrebbe essere l’obbligo di targa, di casco e di giubbotto segnaletico anche per i maggiorenni. Per una questione di sicurezza, si parla anche di una diminuzione della velocità consentita su strada per i monopattini che sarà fino a 20 km/h.

Leggi anche:

Calano le multe nel 2021 per alcune infrazioni: ecco quali

Le vecchie norme su fumo e smartphone: ecco cosa prevedevano

Cosa prevede lo sharing via app per i monopattini